Pecetto - Burki - Belvedere


Pecetto - Burki - Belvedere

Punto di partenza: Pecetto (1365 mt)
Punto di arrivo: Belvedere (1914 mt)
Grado di difficoltà: E, escursionistica
Tempo percorrenza: 1h 30'
Dislivello: 545 mt.
Periodo consigliato: da maggio a ottobre
Caratteristiche: itinerario storico naturalistico

Dalla partenza della seggiovia (1365 mt.) si segue la strada che d'inverno è una pista di sci, accompagnati da boschi di larici. Attraversata l'Anza, particolarmente rigonfia nei periodi di massima portata estiva, si arriva alle verdi praterie dell'Alpe Burki. Sulla destra sgorga la sorgente del "Fontanone", che raccoglie le acque subglaciali, ma che secondo una leggenda nascerebbe nella "Valle Perduta", al di là del Monte Rosa. All'Alpe Burki (1613 mt.) ci sono un ristorante e un'azienda agrituristica. Si riprende il cammino sulla sinistra della stazione intermedia della seggiovia risalendo i tornanti nel bosco di annosi conifere fino a passare sotto la linea dell'impianto. Si sbuca poi in una piccola radura dove sorge il rifugio Cai Saronno che il sentiero lascia sulla sinistra per compiere l'ultimo strappo dino al Belvedere, o Wengwald (1914 mt.). Anche qui due ristoranti invitano a una piacevole sosta. Al Belvedere si arriva anche in seggiovia.

  • Piemonte - nuovo, da sempre
  • Regione Piemonte
  • Distretto turistico dei laghi